COSA VUOI ESPLORARE DI SHARM EL SHEIKH E DINTORNI?

I siti più belli attorno a Sharm El Sheikh

Hai mai pensato di organizzare un'escursione indimenticabile nei dintorni di Sharm El Sheikhcon con un programma personalizzato?
A Sharm El Sheikh, con le sue infinite barriere coralline, ci si viene in vacanza prevalentemente per fare immersioni o snorkelate tra milioni di pesci.
Oltre alle attività legate alle profondità del mare, Sharm El Sheikh offre anche parchi naturali e molti siti nel deserto. Esplorarli permette di conoscere un aspetto meno noto del sud del Sinai e di conoscere gli usi e costumi del popolo del deserto, i beduini.

Il parco nazionale di Ras Mohammed

Questo parco comprende tutta l'estremità meridionale del Sinai. E' un parco molto ampio estendendosi per 480 kmq e comprendendo sia una zona terreste a carattere desertico sia la sua costa con le sue barriere coralline. Il parco presente un'interessante ricchezza di flora desertica e di fauna tipica di questi luoghi. E' possibile vedere tante diverse specie di uccelli migratori oltre ovviamente alle specie marine che vivono nella barriera corallina.
La visita al parco è possibile farla in due modo diversi che mostrano aspetti diversi dello stesso parco:

- via terra - con questa escursione è possibile vedere la porta di Allah, ovvero l'ingresso simbolico del parco, si può vedere il mangrovieto col canale in cu cresce, il lago salato, la frattura allagata in cui vive un gambero endemico, lo sharks observatory, le spiagge coralline di Marsa Bareka senza dimenticare la barriera corallina esplorabile con lo snorkeling da molti accessi al mare.
- via mare - arrivando al parco di Ras Mohammed via mare si possono esplorare, con la comodità dell'appoggio della barca, le barriere coralline. Basterà avere solo una maschera e delle pinne.

Area protetta di Nabq

Il parco naturale di Nabq è stato istituito nel 1992 ed ha una superficie di circa 600 Kmq.
Il parco sito tra l'estremità nord di Sharm El Sheikh e Dahab. E' raggiungibile comodamente via terra e all'interno una strada di sabbia battuta lo percorre per tutta la sua lunghezza (circa 20 km) costeggiando il mare.

All'interno è possibile ammirare i villaggi beduini, placide lagune, lussureggianti mangrovieti, il relitto della Maria Schroeder.
Nella riserva crescono grossi esemplari di una pianta chiamata Araak (Salvadora persica) il cui tronco è usato dalle popolazioni del deserto per la pulizia dei denti. Nel parco è possibile fare snorkeling nelle lagune e dedicarso al bird watching.

Secondo le stagioni è possibile avvistare con facilità rapaci di diverse specie, cicogne, aironi, sterne, anatidi e altri uccelli migratori non ché mammiferi e rettiti.

Isola di Tiran

L´Isola di Tiran è situata a nord, all´inizio del Golfo di Aqaba dove l'Arabia Saudita dista solo 20km dalla costa egiziana.
L'isola è saudita ed è stata per alcuni anni sotto la giurisdizione egiziana. Per questo motivo è vietato raggiungerla, in compenso è possibile esplorare i reef delle sue coste ed in particolare la splendida laguna posta proprio davanti all'isola. Naturalmente questa escursione è possibile farla solo con una barca dalla quale sarà comodo entrare in acqua per vedere coralli e pesci a snorkeling.

I Reef di Tiran

A neanche un ora di navigazione da Sharm El Sheikh è possibile esplorare i 4 reef dell'isola di Tiran che affiorano in mezzo al mare nel tratto che si interpone tra l'isola di Tiran e la costa egiziana.
Questi 4 reef si chiamano Gordon reef il più grande con sopra il relitto del Louilla, Thomas reef il più piccolo, Woodhouse reef stretto e lungo e Jackson reef il più amato da subacquei e snorkelisti. Questo mostra quel che resta del relitto del cargo Lara.

Escursione nel deserto

Il deserto attorno a Sharm El Sheikh è esplorabile con diversi tipi di escursioni e mezzi di trasporto.
Per motivi di sicurezza è opportuno fare queste escursioni solo con una guida autorizzata.
I modi più comuni e piacevoli per esplorare i wadi (valli desertiche) che raggiungono Sharm El Sheikh sono in sella ad un dromedario, con un quad, a cavallo o con un fuoristrada.

Dahab

A meno di 100 Km a nord di Sharm El Sheikh sorge la piccola cittadina di Dahab.
Distesa lungo il mare offre ai turisti un'atmosfera tranquilla e piacevole.
Dahab offre la possibilità di fare una lunga camminata lungo il mare che va dall'estremità nord della città fino alla laguna a sud. Lungo questa via ci sono molti negozi dove fare un sereno shopping e ristoranti con cucina tipica della zona. Poco lontano ci sono interessanti siti in cui fare snorkeling o immersioni come il Blue hole e Canyon.

Monastero di Santa Caterina

A neanche due ore di macchina da Sharm El Sheikh si può visitare il monastero di Santa Caterina ad architettura bizantina dichiarato patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.
Questo monastero sacro per le religione monoteistiche sorge in una valle poco lontano dal monte Sinai ed è il più antico monastero cristiano ancora esistente e secondo la bibbia è stato costruito nel punto dove Dio si rivelò a Mosè.

Monte Sinai

La scalata del monte Sinai offre un'esperienza unica. Anche se non è certo che questo sia il vero luogo dove Mosè ricevette le tavole della legge è sicuro che sulla cime di questo monte si può godere di una vista spettacolare del deserto del Sinai.
La scalata non è facilissima e può durare diverse ora, chi non se la sentisse di affrontare tale impresa può sempre farsi aiutare dal dromedario di un beduino.

Canyon colorato

A circa 150 km da Sharm El Sheikh in direzione nord, in una vallate desertica è possibile ammirare uno stretto canyon famoso per le sue conformazioni rocciose e per il colore delle sue pareti. Il sito è raggiungibile solo in fuoristrada.

Canyon Bianco

Il Canyon bianco è un luogo suggestivo del deserto nel sud Sinai dove le formazioni rocciose sono bianche come la neve. Il Canyon Bianco è sito vicino a Ein Khudra (l'oasi Verde) a sudest della strada che da Dahab porta a Nuweiba.
Nel 1980, l'artista belga Jean Verame in segno di pace colorò di blu una striscia di deserto tra Dahab e Santa Caterina. Il sito così ha assunto un aspetto suggestivo.

Fortezza dell'isola del Faraone

A nord del golfo di Aqaba, a pochi chilometri a sud di Taba e a solo poche decine di metri dalla costa si trova questa isola rocciosa famosa per la fortezza costruita dai Crociati per proteggere i pellegrini che si spostavano tra Gerusalemme e il Monastero di Santa Caterina.

Parco nazionale di Abu Galum
Questo parco è visitabile da Dahab. Qui è possibile ammirare spettacolari ambienti desertici e fare snorkeling tra stupende formazioni coralline.

El Tor
A circa 100km a nord di Sharm El Sheikh, in direzione del canale di Suez, sorge il capoluogo amministrativo del sud del Sinai.
Questa città non è ad attitudine turistica, ma qui è possibile fare shopping in diversi mercatini tipici, visitare il porto commerciale e fare un bagno nelle acque termali della fonte di Mose.

Per ulteriori informazioni su una particolare escursione o per un avere la proposta per un programma contattate Infosharm a questa email
infosharm@infosharm.com
Buon viaggio.



SHARM EL SHEIKH
Raccolta informazioni utili per un piacevole soggiorno senza imbarazzi, perdite di tempo e imprevisti

IL SINAI E L'EGITTO
Cose da sapere prima di affrontare l'Egitto e riuscire ugualmente a goderselo

STORIA DI SHARM
Quando è sorta Sharm El Sheikh? Come si è evoluta negli anni?

BIOLOGIA DEL MAR ROSSO
Il Mar Rosso: un mare unico pieno di vita e di colori che si insinua tra i deserti più aridi del mondo

VIAGGI E ESCURSIONI
I siti più belli attorno a Sharm El Sheikh dove organizzare un'escursione indimenticabili. Fatti il tuo programma personalizzato

ARTICOLI
Impressioni ed opinioni su cose varie. Per avere una diversa ottica sulla realtà